Il venerabile Vescovo Fulton J. Sheen: “Non negare mai la tua colpa!”

Il venerabile Vescovo Fulton J. Sheen: "Non negare mai la tua colpa!"

Pubblichiamo la sintesi di un testo del Ven. Fulton J. Sheen, eminente Vescovo statunitense, del quale è in corso la causa di canonizzazione, noto per la sua attività di predicazione anche attraverso la televisione.

La versione estesa si può trovare, in inglese, nel libro “Peace of mind” al capitolo 5 “Morbidity and the denial of guilt”.

Non negare mai la tua colpa!

Negarla ha cinque gravi conseguenze per la tua anima:

1)Distrugge il carattere perché elimina la responsabilità e – di conseguenza – la libertà.

2)Rende impossibile il perdono, perché neghi che ci sia un peccato che deve essere perdonato e confessato.

3)Negare la propria colpa trasforma le persone in sobillatori, pettegoli, calunniatori ed iper critici, perché trasferiscono la loro colpa sugli altri per sfuggire al proprio rimorso.

4)Negare la propria colpa porta a un peccato maggiore, perché la tua coscienza diventa sempre più indifferente e la virtù è sempre più ripugnante.

5)Infine, la negazione della colpa di sé porta alla disperazione, che si trasforma in fanatismo diretto contro la religione e la moralità, l’odio verso il quale è una prova della propria colpa.

In breve, la ragione principale della tragedia dell’anima moderna è che nega la propria colpa, impedendo così non solo il perdono ma anche la pace della riconciliazione con Dio, che è Amore.

La cosa peggiore al mondo non è il peccato ma negare di essere peccatori; questo è un peccato imperdonabile.

Poiché il peccato è una rottura del rapporto con l’Amore Divino, significa che non può essere trattato solo dalla psicologia. Non è sufficiente analizzare il peccato per curarlo. Il fatto che il dentista apprenda che la carie deriva dal consumo di caramelle non significa che il dente si riprenderà immediatamente. Il peccato può essere guarito solo rinnovando l’Amicizia con Dio.

Inoltre, non è vero che la consapevolezza del peccato provoca un complesso di colpa e la minaccia di cadere in una malattia mentale. Il bambino che va a scuola sviluppa un complesso di ignoranza? Un paziente che va dal medico sviluppa un complesso della malattia? Lo studente non si concentra sulla sua ignoranza ma sulla saggezza e conoscenza dell’insegnante; il paziente non si concentra sulla sua malattia ma sulle capacità di guarigione del medico, e il peccatore si concentra non sulla sua colpa ma sul Potere Salvifico di Gesù, il Medico Divino.

La forma più sofisticata di orgoglio, la forma più vile di evasione, è di astenersi dall’esame della coscienza per non scoprire accidentalmente il peccato in essa.

Non c’è uomo che neghi la sua colpa ed è un uomo felice; non c’è nemmeno un uomo che, riconoscendo il suo peccato, essendo perdonato e vivendo nell’Amore di Dio, sia un uomo infelice.

Il sentimento della propria indegnità morale non ha mai reso triste l’anima; le anime sono tristi e frustrate a causa dell’eccessivo amore per se stesse. Non c’è speranza per te se pensi di essere una brava persona, ma c’è grande speranza per te se sai di essere “disgustoso”. Non lasciarti ingannare da quei sessuologi ed evasori che non vogliono affrontare il senso di colpa personale. Prenditi un’ora di tempo al giorno per pregare, meditare e ascoltare la Santa Messa. Abbi il coraggio di affrontarti costantemente, confidando in Dio.

(Venerabile Fulton J. Sheen)